Festa della pace 2016 - Comune di Brisighella

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
 
 
Sei in: Home / Notizie / Festa della pace 2016  

Festa della pace 2016

 

 

La Festa della Pace 2016  si svolgerà il 18/19 Giugno 2016 organizzata dall'A.N.P.I. di Brisighella e dall'A.N.P.I. di Bagnacavallo in collaborazione con il Comune di Brisighella con preghiera di diffusione a tutti i livelli.
 
 
 Stefano Bellotti, in arte Cisco (Carpi, 29 luglio 1968), è un cantautore italiano di musica folk rock. Milita nei Modena City Ramblers dal 1992 al 2005. Con il gruppo incide 9 album contribuendo a farlo diventare il gruppo di punta dell'ondata combat folk di quegli anni. Lascia i Modena per cercare nuovi stimoli e intraprende la carriera solista incidendo 6 album (l'ultimo nel 2015 "Matrimoni e funerali"). La sua inconfondibile voce e una notevole presenza scenica rendono i suoi concerti coinvolgenti e da ricordare....
 Il 25 aprile 2011 il cantautore è stato insignito del Premio Renato Benedetto Fabrizi nella sezione "arte". Il premio è istituito dalla sezione ANPI di Osimo in provincia di Ancona ed è dedicato alla memoria dell'antifascista osimano Renato Benedetto Fabrizi. Viene assegnato a persone che abbiano partecipato alla lotta di liberazione o alla loro memoria e a persone che, nel quadro della loro attività, si siano distinte nel campo dell'editoria, della ricerca storica, della multimedialità su argomenti attinenti all'antifascismo, la Resistenza, la Costituzione e i diritti umani.
 
 Un'avventura nata quasi per scherzo da un gruppo di mici appassionati di musica e culture popolari. La Leggera nasce così agli inizi del 2010, prendendo il nome dell'omonimo treno che portava i lavoratori stagionali in Maremma e in Romagna alla fine dell'800. Braccianti poverissimi, con pochi cenci in una borsa (di cui il nome "la leggera"), che esorcizzavano e maledicevano la propria miseria intonando strofe e stornelli tra una stazione e l'altra, grazie ai quali, spesso, riuscivano a pagarsi il biglietto del treno. Questo spirito anarchico e irriverente, divertito e corrosivo al tempo stesso, è anche la peculiarità di questo gruppo di ragazzi antifascisti.
 
 
 
 Come si raggiunge Cà Malanca
 Da Faenza (RA) seguire le indicazioni per Firenze, passare gli abitati di Errano, Brisighella, Fognano, Castellina, Casale, Strada Casale, S.Eufemia, SanCassiano; dopo il passaggio a livello girare a destra per San Martino in Gattara e, tenendo la propria destra, salire a Monte Romano e Croce Daniele, al ristorante tenere la destra e proseguire per altri 3 km, sino a giungere al parcheggio di Cà di Malanca.
 Ricordiamo inoltre che da San Martino in Gattara sono visibili le indicazioni per il Museo della Resistenza di Ca’ Malanca.